In che modo i siti di social media invadono la tua privacy

Devi aver notato come gli annunci che vedi online sono magicamente adattati ai tuoi interessi. Su Internet, nulla è una coincidenza. Se ti chiedi come il Web sappia così tanto su di te e sui tuoi interessi, è violando la tua privacy. Esiste una forte concorrenza su Internet e gli inserzionisti ricorrono a tutti i mezzi necessari per rimanere in testa alla gara, anche se ciò significa segretamente curiosare sugli utenti e raccogliere dati privati.


In che modo i siti di social media invadono la tua privacy

In che modo i siti di social media invadono la tua privacy

I siti di social media non sono gratuiti

La verità è che mentre i siti web dei social media si pubblicizzano come gratuiti, in realtà c’è un costo nascosto derivante dal loro utilizzo. I siti di social media hanno collaborazioni dirette con servizi pubblicitari. Le informazioni raccolte dagli utenti vengono vendute a questi partner pubblicitari in modo che possano mostrare agli utenti annunci personalizzati sui canali dei social media. Molto spesso, non è possibile annullare la visualizzazione di annunci pubblicitari. E anche se annulli la sottoscrizione, ciò non significa necessariamente che non sarai più rintracciato. La linea di fondo è che molte piattaforme di social media fanno soldi vendendo i dati dei loro utenti a inserzionisti di terze parti. 

In che modo i siti di social media invadono la tua privacy

Alcuni dei modi più comuni utilizzati dai siti di social media per invadere la privacy sono:

Scraping dei dati

I siti di social media sono diventati famosi per il monitoraggio delle attività online degli utenti e la raccolta di informazioni personali. Questo si chiama raschiatura dei dati. Questi dati possono essere raccolti dai profili dei social media, nonché da altri siti Web e account collegati al profilo, inclusi siti Web di lavoro e forum online. Queste informazioni vengono utilizzate dai servizi pubblicitari per personalizzare annunci pertinenti che potrebbero interessare gli utenti.

Anche se tutte le informazioni condivise su piattaforme pubbliche come i siti di social media sono gratuite e aperte, è obbligatorio chiedere il consenso dell’utente prima di utilizzare tali informazioni per qualsiasi altro scopo. Poiché gli inserzionisti utilizzano i dati personali senza il consenso dell’utente, non sono etici e rappresentano una violazione della privacy.

Esistono molte piattaforme social che offrono agli utenti un ambiente sicuro per parlare dei loro problemi emotivi o di salute. Quando tali informazioni vengono raccolte da terzi per scopi promozionali, si tratta di una violazione dello spazio personale e della privacy.

Perdita di dati personali:

Questo è un altro metodo utilizzato per violare la privacy del Web e raccogliere dati personali. Facebook è famigerato per la perdita di informazioni personali degli utenti. Le app di Facebook diffondono i dati personali e identificano le informazioni sugli utenti di terze parti come società pubblicitarie senza il consenso dell’utente.

Quando installi un’app di Facebook, sei invitato ad accettare determinati termini e condizioni. Quando fai clic su “Consenti”, l’app riceve un “token di accesso”. È stato riscontrato che alcune app di Facebook perdono questi token di accesso ai servizi pubblicitari, dando loro accesso ai dati personali dell’utente come foto e messaggi. Questo viene fatto senza il consenso dell’utente perché non esiste alcuna dichiarazione di non responsabilità che afferma che i dati personali sono condivisi con terze parti. Le app di social media invadono la tua privacy in questo e in altri modi simili.

Tracking online

Le piattaforme di social media hanno diversi modi per tracciare l’attività degli utenti. Un modo popolare è il monitoraggio di Mi piace, tweet, follower e altre opzioni di condivisione. Pensi di condividere un post solo con i tuoi amici, ma dai anche a terzi l’opportunità di tenere traccia delle tue attività online.

Questo viene fatto inserendo i cookie (piccoli file che fungono da dispositivi di tracciamento) nel browser quando si accede a un sito. I cookie aiutano a tracciare le tue attività su quel sito, così come sui siti successivi che visiti poco dopo. I tuoi tweet, Mi piace, acquisti, clic e ogni altra attività vengono facilmente tracciati dai siti di social media con questi cookie.

Alcuni siti Web per bambini e ragazzi sono più famosi per l’inserimento di cookie nei browser e anche negli annunci per tenere traccia di tutte le attività su quella pagina. Sebbene i cookie vengano utilizzati principalmente per raccogliere dati a fini pubblicitari, queste informazioni possono essere facilmente violate dai criminali informatici e utilizzate in modo non etico.

Come essere al sicuro?

Non è possibile arrestare lo scraping dei dati ma è possibile mantenere tutte le informazioni private. Google il tuo nome per vedere quali siti contengono le tue informazioni. Se trovi un sito di terze parti che utilizza i tuoi dati raccolti da qualsiasi sito Web di social media, chiedi loro di rimuovere le informazioni e modificare le impostazioni sulla privacy.

Rimuovi i cookie dal tuo browser dopo ogni sessione e fai attenzione ai cookie che permetti sul tuo browser.

Ancora più importante, fai attenzione alle app che installi. Quando installi app, dai molti dati personali consentendo l’accesso al tuo telefono. Usa sempre solo app originali e sicure per proteggere la tua sicurezza online.

Kim Martin
Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me