La VPN utilizza più dati rispetto all’utilizzo convenzionale?

Le reti private virtuali (VPN) sono la rabbia più recente tra gli utenti di Internet. Con le minacce alla sicurezza online che crescono di giorno in giorno, è naturale che le persone vorrebbero rimanere al sicuro durante l’utilizzo di Internet. Una VPN è probabilmente la soluzione di sicurezza online più popolare in questi giorni. Ci sono un paio di domande che la maggior parte degli utenti VPN pone. Ad esempio, la connessione a un server VPN comporta l’utilizzo di più dati del normale? Oppure una VPN ti aiuta a aggirare il limite di dati del tuo provider di servizi Internet? 


La VPN utilizza più dati rispetto all'utilizzo convenzionale?

La VPN utilizza più dati rispetto all’utilizzo convenzionale?

Che cos’è una VPN?

Per renderlo molto semplice, una VPN è un pezzo di codice installato sul tuo computer e sul server VPN. Ciò crittografa tutto il traffico che scorre tra il tuo computer e il server. Una volta eseguita la crittografia, il server VPN è in grado di inviare e ricevere dati e crittografarli prima di inviarli al computer. Nessuna terza parte può curiosare sui dati passati tra il client e il server.

Pro e contro della VPN

La VPN protegge i tuoi dati, ti protegge dalle reti pubbliche e in alcuni casi ti consente anche di bypassare i blocchi geografici. Le VPN esistono da molto tempo ma la loro popolarità è cresciuta di recente.

Una lamentela comune quando si utilizza una VPN è che è necessario scegliere tra velocità e sicurezza. Numerosi utenti lamentano che l’utilizzo di una VPN influisce sulla velocità e provoca una connessione lenta. Cosa c’entra una VPN con la velocità? Per trovare la risposta, dobbiamo capire come funziona una VPN.

Una VPN utilizza i dati?

Sì, lo fa. Anche se il traffico scorre tra il tuo computer e il server VPN, utilizza comunque la connessione Internet. Pertanto, tutto il traffico passa prima attraverso i server del provider di servizi Internet. Il tuo ISP non è in grado di leggere nessuno dei tuoi dati, ma è in grado di calcolare il tuo utilizzo. A meno che non utilizzi il WiFi pubblico, il tuo limite di dati verrà utilizzato dalla tua VPN.

Una VPN utilizza più dati del normale?

Sì, una VPN utilizza più dati del normale a causa della crittografia. Una VPN crittografa tutto il traffico per proteggerli dalle minacce online e ciò aumenta l’utilizzo dei dati di circa il 10 percento. Questo perché i file crittografati occupano più spazio rispetto ai file non crittografati. Questo si chiama overhead di crittografia. È per questo motivo che l’utilizzo dei dati aumenta quando si utilizza una VPN.

Di solito, una crittografia VPN più forte aumenta automaticamente il sovraccarico di crittografia. Se si utilizza un servizio VPN superiore con una crittografia più forte, utilizzerà più dati per lo stesso file rispetto a una crittografia più debole. E quando una VPN consuma più dati del normale, influisce anche sulla velocità. Più forte è la crittografia, più ci vorrà per caricare i file.

Posso utilizzare la VPN per aggirare il limite di dati del mio ISP?

Va menzionato qui che una VPN non può aggirare il limite di dati. È ancora controllato dal tuo ISP. Anche se non possono leggere i tuoi dati, possono vedere la quantità di dati che stai utilizzando. Pertanto, una VPN con una crittografia avanzata utilizzerà sempre più dati e avrà una velocità più lenta.

In alcuni casi, tuttavia, una VPN può anche aumentare la velocità. Questo di solito accade quando un provider di servizi Internet limita determinati tipi di dati per migliorare la velocità. Ad esempio, quando si utilizza una VPN, alcuni provider di servizi Internet rallentano i video HD alla qualità sub-HD per migliorare la velocità. Sebbene ciò influisca sulla qualità del video, certamente migliora la velocità.

L’aspetto negativo qui è che per un ISP è difficile distinguere i tipi di dati quando si utilizza una VPN. Pertanto, non possono rallentare solo alcuni tipi di dati senza rallentare tutti i dati. Protocolli VPN diversi hanno un overhead di crittografia diverso. Mentre le VPN che usano una crittografia a 256 bit hanno un overhead di crittografia più elevato, quelle che usano una crittografia a 128 bit hanno un overhead più basso.

Key Takeaways

Sebbene una VPN sia uno strumento incredibile per garantire la sicurezza online, ci sono alcune cose che non può fare. Come aggirare il tuo limite di dati è uno di questi. A meno che il tuo ISP non utilizzi la limitazione selettiva dei dati, non è possibile che i tuoi dati vengano rallentati per migliorare la velocità.

Più forte è la crittografia che usi, più dati utilizzerai. Questo è uno dei lati negativi di una VPN, ma non puoi ignorare la sicurezza che ti offre. I vantaggi dello streaming e la sicurezza sono grandi funzionalità di una VPN, che sono i motivi principali per cui le reti private virtuali sono utilizzate così ampiamente.

Kim Martin
Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me