Quali paesi vietano Facebook?

Un divieto di Facebook non è raro per molte persone nei paesi di tutto il mondo. Che ci crediate o no, uno dei siti di social media più popolari non è incoraggiato a essere utilizzato e ci sono molte ragioni dietro questa decisione.


Quali paesi vietano Facebook?

Quali Paesi vietano Facebook?

Perché Facebook è vietato nei paesi?

Il potere e l’impatto di Facebook sui suoi utenti sono innegabili, ma ci sono molti governi in tutto il mondo che cercano di disconnettere i loro residenti da Facebook. Di conseguenza, richiedono un divieto di Facebook, in cui i suoi utenti non possono chiedere la piattaforma in base alle normative del Paese. Nel corso degli anni, i governi sono stati imposti su Facebook, alcuni permanenti, altri temporanei. Questi governi sono preoccupati che i contenuti online a cui accedono le persone possano sporcare la propria reputazione e minacciare le loro posizioni politiche.

Tali governi temono le critiche e il potere che cede Facebook. L’uso eccessivo di Facebook e l’esposizione al mondo esterno potrebbero incitare alla ribellione, alle proteste e molto altro. L’uso di Facebook per loro è un mezzo per organizzare proteste politiche, che è qualcosa che non possono permettersi. Vietando Facebook, il governo ottiene il controllo sui suoi residenti. Riduce discussioni, opinioni e il trasferimento di informazioni.

Paesi che hanno vietato Facebook

Molti sono i paesi che hanno interferito o vietato l’accesso a Facebook. Di seguito troverai l’elenco di questi paesi.

Cina

I blocchi e i divieti sono molto popolari in Cina. In realtà, è uno dei paesi più difficili quando si tratta di restrizioni di Internet. La Cina ha bloccato Facebook nel 2009 a seguito di uno scambio pacifico di informazioni sulla piattaforma. Ciò ha provocato rivolte mortali nello Xinjiang. Sebbene sia stato riferito che il governo cinese ha revocato il divieto, il sito web mostra il contrario. È possibile, tuttavia, utilizzare il migliore VPN per la Cina per sbloccare e accedere a Facebook.

Corea del nord

La Corea del Nord potrebbe effettivamente vincere il record mondiale per il blocco dei social network più a lungo di qualsiasi altro paese. Da ciò, possiamo dedurre che Facebook non è disponibile lì. Pyongyang ha imposto un divieto nazionale su Facebook e Twitter. Pertanto, i diplomatici e le organizzazioni umanitarie che in precedenza erano in grado di accedere alla piattaforma dei social media non erano più in grado di accedervi.

India

Nel 2016-17 il governo indiano ha imposto un divieto di sei mesi su Facebook, Twitter e altri siti di social network. La ragione che ha spinto il governo a prendere quella decisione è l’uso improprio dei social media da parte di elementi antinazionali e antisociali. Un altro motivo era vietare la comunicazione con i terroristi. Scegli il migliore VPN da utilizzare in India per accedere liberamente a Facebook.

Bangladesh

Il Bangladesh aveva già vietato Facebook ed è stato applicato per un breve periodo di tempo. Inoltre, i partiti politici e i gruppi di destra in Bangladesh hanno protestato contro i blogger irrispettosi al momento della proposta. Tuttavia, nel 2015, il governo del Bangladesh ha revocato il divieto e Facebook è diventato accessibile alla fine del 2017.

Egitto

L’Egitto non è estraneo ai divieti di Facebook. Già nel 2011, quando gli egiziani usavano i siti per organizzare proteste, il governo ha imposto un divieto su Facebook. Il blocco è durato molti giorni.

Pakistan

Questo governo ha dovuto vietare Facebook a un certo punto perché alcune persone hanno condiviso e pubblicato disegni del profeta Maometto. Sebbene il governo abbia revocato il divieto alcune settimane dopo, il Pakistan ha promesso di continuare a bloccare singole pagine che sembravano blasfeme.

Vietnam

Nel novembre 2009, i residenti vietnamiti hanno segnalato l’impossibilità di accedere a Facebook. Sebbene il governo abbia negato l’ordinazione di un divieto di Facebook, i rapporti dei tecnici indicano diversamente.

Mi sono imbattuto

Facebook è stato bandito principalmente nel paese dopo le elezioni del 2009 tra i timori che i movimenti di opposizione fossero organizzati tramite il sito web. Quattro anni dopo, il governo ha revocato il divieto senza preavviso. Per usare Facebook in Iran, cerca il migliore VPN Là.

Siria

Come parte di una repressione dell’attivismo politico, il governo ha bloccato Facebook nel 2007. Tuttavia, nel 2011 il presidente Bashar al-Assad ha revocato il divieto di cinque anni in un ovvio tentativo di prevenire problemi sul proprio territorio.

Cuba

Mentre Facebook non è ufficialmente vietato a Cuba, è certamente difficile accedervi. Solo politici, alcuni giornalisti e studenti di medicina possono accedere legalmente alla rete dalle loro case. Tutti gli altri devono connettersi al mondo online tramite internet café.

Facebook vietato nei paesi – Considerazioni finali

Se ami o odi Facebook, è ancora una delle piattaforme di social media più utilizzate in circolazione. Oltre 1,23 miliardi di utenti in tutto il mondo adorano Facebook, ma devi accettare il fatto che non è disponibile in tutti i Paesi. Tuttavia, indipendentemente dalle rigide restrizioni di Internet nei paesi, i loro residenti possono comunque accedere a Facebook con l’aiuto di un fornitore di servizi VPN. Tutto quello che devi fare è scegliere il migliore VPN per Facebook, e sarai in grado di utilizzare Facebook ovunque.

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector