Suggerimenti per la sicurezza di Internet per rimanere online in sicurezza nel 2020

L’anno 2019 ha visto alcuni degli eventi più significativi legati alla sicurezza informatica. Non c’è dubbio che il 2020 avrà la sua quota di violazioni dei dati importanti e scandali della privacy online. Quindi cosa puoi fare per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza a tutte le tue attività di navigazione nel nuovo anno?


Suggerimenti per la sicurezza di Internet per rimanere al sicuro nel 2019

Suggerimenti per la sicurezza di Internet per rimanere al sicuro nel 2020

Ricorderemo sempre Facebook

In primo luogo è arrivato lo scandalo della violazione dei dati di Facebook, in cui i dati di 83 milioni di utenti sono stati raccolti senza il consenso della società politica Cambridge Analytica e utilizzati nelle elezioni presidenziali statunitensi del 2016. Successivamente è arrivato il regolamento generale sulla protezione dei dati, attuato dall’Unione europea il 25 maggio.

Questa è stata la legge sulla privacy dei dati più rigorosa mai applicata da qualsiasi paese.

Nuove leggi che in realtà non significano molto

Il regolamento rende obbligatorio per ogni broker di dati divulgare i dati che raccolgono dagli utenti, come li usano, con chi li condividono e anche dare agli utenti la possibilità di rifiutare di consentire la condivisione dei dati.

Non mettere fuori nulla di vitale e non hai nulla di cui preoccuparti.

Sulla scia del GDPR è arrivata la California Consumer Privacy Act, che prende in prestito pesantemente dal GDPR ed è la legge sulla privacy più rigorosa negli Stati Uniti. Questa è stata la prima normativa sulla privacy individuale ad essere formata da qualsiasi stato dopo l’abolizione della neutralità della rete negli Stati Uniti. La California dovrebbe concentrarsi maggiormente sul perché le sue città sono in bancarotta e sul perché conduce il paese nei senzatetto, ma questo è un altro argomento.

Sebbene abbia dovuto affrontare molte opposizioni, è entrato in vigore a novembre 2019. Anche il Vermont ha approvato la propria normativa sulla privacy e, nel nuovo anno, dovrebbero seguire anche alcuni altri Stati. Le cose cambiano sempre nel mondo, no??

L’anno 2018 passerà anche alla storia come l’anno in cui i consumatori sono venuti a conoscenza dei loro diritti alla privacy online e hanno iniziato ad adottare varie misure di sicurezza. Le numerose violazioni dei dati hanno illuminato i consumatori su quanto siano vulnerabili i loro dati e le persone hanno iniziato a diventare più cauti su come condividono i dati online.

Perché è importante la sicurezza di Internet?

Fino a pochi anni fa, i dati venivano archiviati principalmente in file e cartelle fisici. Questa era la norma sin dall’inizio della raccolta dei dati quando l’archiviazione dei dati ha richiesto molto spazio. I file e le cartelle sono diventati cumuli e montagne di carta e hanno raccolto polvere. Poiché l’archiviazione dei dati in questo modo occupava spazio prezioso, i computer sono stati inventati.

Il computer offre infatti una soluzione più semplice per l’archiviazione dei dati. Ma rubare dati da un computer è molto più semplice che entrare in una stanza e rubare file e cartelle.

Il furto di dati o la violazione della privacy non sono mai stati un problema quando i dati non sono stati archiviati nei computer o nel cloud. Queste minacce sono iniziate da quando la tecnologia è diventata avanzata e ha avuto inizio l’archiviazione dei dati online.

Un fatto digitale

Oggi, quasi tutti i tipi di dati sono archiviati digitalmente, dai nomi indirizzi numeri di telefono indirizzi e-mail a dettagli finanziari come informazioni sulla carta di credito e password a informazioni univoche e identificative come impronte digitali e colore degli occhi.

Se ci pensate attentamente, vi renderete conto che quasi ogni informazione su di voi è stata condivisa pubblicamente. Dalle agenzie governative alle società tecnologiche al tuo provider di servizi Internet, tutti sanno tutto di te e le informazioni vengono archiviate in modo digitale.

Cosa accadrebbe se una violazione dei dati esponesse tutte le tue informazioni personali? Tali casi non sono più rari. Non è nemmeno raro trovare persone che sono state vittime del furto di identità. Quando su Internet abbondano così tante informazioni personali, la necessità della sicurezza informatica è di grande importanza.

Suggerimenti sulla sicurezza informatica per la protezione della privacy nel 2020

Le minacce alla sicurezza di Internet continuano ad aumentare di giorno in giorno, ma ci sono anche modi per proteggerti da esse. Usa i seguenti suggerimenti per proteggere la tua privacy online nel nuovo anno.

1. Usa una VPN

Una rete privata virtuale è una salutare soluzione di sicurezza Internet per proteggere gli utenti da quasi tutti i tipi di minacce. 

Una VPN è un programma software che deve essere installato su un computer o dispositivo mobile per scopi come nascondere l’indirizzo IP originale dell’utente, mantenere l’utente online anonimo, aggirare censura e blocchi geografici e protestare contro hacker e altri cattivi attori.

Sebbene le reti private virtuali non possano proteggere da malware o virus, sono in grado di fornire quasi ogni altro tipo di sicurezza Internet.

Negli ultimi due anni, il numero di utenti VPN è aumentato del 30 percento. Se le VPN non sono illegali nel tuo paese, non c’è motivo per cui non dovresti usarne uno.

Ci sono anche molte VPN tra cui puoi scegliere. La maggior parte di essi ha applicazioni dedicate per dispositivi PC, Mac, Android e iOS. Questo rende l’intero processo di configurazione della VPN abbastanza semplice, anche per le persone con un background tecnico scarso o nullo. Ecco alcuni dei nomi più dominanti nel mondo della rete privata virtuale:

2. Utilizzare le app di messaggistica crittografate

Quasi tutti usano qualche app di messaggistica o l’altra. Ma la maggior parte delle app di messaggistica non sono crittografate, lasciando i tuoi dati vulnerabili agli hacker e ad altri cattivi attori.

Le app di messaggistica come WhatsApp hanno dichiarato di essere crittografate, ma dato che WhatsApp è di proprietà di Facebook, non c’è dubbio che i tuoi dati vengano raccolti dal colosso dei social media e condivisi con inserzionisti di terze parti.

Ecco perché dovresti passare a un’app di messaggistica veramente crittografata. Come sempre Apple ha segnato con le sue misure incentrate sulla privacy e la sua app di messaggistica, iMessage, è crittografata end-to-end e offre la migliore privacy di messaggistica oggi.

3. Utilizzare un browser Web anonimo 

Il tuo browser web è dove inizia la raccolta di dati più surrettizia. Piccoli dispositivi di tracciamento chiamati cookie sono installati nel tuo browser da quasi tutte le società di intermediazione di dati.

Da società tecnologiche come Google e Microsoft ai siti di shopping online, i cookie vengono utilizzati per tracciare le attività degli utenti sul Web e persino offline. Ora tutti gli uomini menzionati all’inizio di questo articolo erano / sono cristiani. Internet, i libri e la logica ci dicono tutto questo, ma ciò non significa che non sia male in questo mondo. Le persone malvagie hanno imparato ad usare la tecnologia a proprio vantaggio ora.

Inoltre, la maggior parte delle persone non comprende lo scopo dei cookie e ritiene che siano innocui. Ma sono questi tracker che inviano le tue informazioni alle aziende. L’uso di un browser web anonimo come Tor è uno dei modi migliori per impedire a questi tracker di seguirti.

4. Autenticazione in due passaggi

Sebbene l’autenticazione a due fattori non sia nuova, un gran numero di persone non la utilizza ancora. Anche quando si utilizza una password complessa, l’autenticazione a due fattori dovrebbe essere sempre il passaggio successivo. Anche quando la password viene violata, l’autenticazione a due fattori assicura che i cattivi non riescano a raggiungere il tuo account.

Quando usi la tua carta di credito o debito, assicurati di aver abilitato l’autenticazione a due fattori. Protegge i tuoi dati e i tuoi soldi dal cadere nelle mani sbagliate anche in caso di violazione.

5. Proteggi il numero di telefono

Con la maggior parte dell’attenzione alla sicurezza di Internet, è facile dimenticare tutto sui numeri di telefono. Ma il numero di telefono sembra essere la chiave per i dati vitali perché la maggior parte degli account di posta elettronica sono collegati ai numeri di telefono e il codice una tantum per l’autenticazione a due fattori viene inviato anche tramite messaggi di testo.

Se il tuo numero di telefono cade nelle mani sbagliate, può portare al sifonamento dei tuoi dati. Per evitare uno scenario del genere, si consiglia di aggiungere un codice secondario per proteggere il proprio numero di telefono dalle mani sbagliate.

6. Gestire le password

La maggior parte degli utenti di Internet non si preoccupa di impostare una password sicura. Di solito si attaccano a password facili da ricordare. Ma ciò aumenta anche il rischio di minacce alla sicurezza. Le password facili da ricordare sono anche facili da violare.

Devi sempre impostare password che siano una combinazione di cifre, alfabeti e caratteri speciali. Se non ricordi le password complicate, dovresti utilizzare un gestore di password, che memorizza tutte le password in modo digitale.

Queste app sono generalmente crittografate, quindi nessun altro può rubare i tuoi dati. L’iPhone è dotato di un gestore di password per impostazione predefinita, ma gli utenti Android devono scaricare app di terze parti.

Rimanere al sicuro online nel 2020 – Considerazioni finali

Se vuoi rimanere sicuro su Internet, non ci possono essere alternative migliori a una VPN. Quando installi una VPN rinomata sul tuo dispositivo, rimani anonimo online, le tue comunicazioni rimangono crittografate, i tuoi dati finanziari rimangono al sicuro e i cattivi attori non possono hackerare le tue informazioni.

Tuttavia, prima di installare una VPN, assicurati che sia completamente senza log e non memorizzi i dati dell’utente. Una VPN a pagamento senza pubblicità offre la migliore sicurezza, quindi è meglio stare lontano dai servizi che offrono un servizio gratuito a vita.

Rendi il 2020 più sicuro con questi suggerimenti e rimani al sicuro dalle minacce alla sicurezza di Internet.

Kim Martin
Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me