ProtonVPN è realmente sicuro da usare?

Sebbene sia relativamente nuovo sulla scena VPN, ProtonVPN sta facendo abbastanza impressione di recente. Tuttavia, se guardi attraverso le sue recensioni online, otterrai un po ‘di un’immagine confusa. Alcune persone adorano ProtonVPN e salutano la sua politica di non accesso come un nuovo standard di privacy mentre altri credono che non sia così chiaro come pubblicizzato. Per chiarire le cose, ho testato la VPN per rispondere alla domanda “ProtonVPN è sicuro?”


ProtonVPN è sicuro da usare?

ProtonVPN è sicuro da usare?

ProtonVPN è sicuro – Informativa sulla privacy

La prima cosa da considerare quando si controlla se una VPN è sicura o meno è la politica sulla privacy. Ora, ProtonVPN è noto per avere quella che viene chiamata una politica sulla privacy trasparente. Ciò significa che la politica afferma chiaramente cosa fanno con i dati dell’utente. Ecco cosa dice la politica sull’affermazione di No-Logs di ProtonVPN:

“Quando si utilizza ProtonVPN, NON eseguiamo alcuna delle seguenti operazioni:

  • Registra il traffico degli utenti o il contenuto di qualsiasi comunicazione
  • Discriminare contro dispositivi, protocolli o applicazioni
  • Limita la tua connessione a Internet “

Fin qui tutto bene, giusto?

Dichiarano di registrare la tua email (o ProtonID se sei un utente ProtonMail), i ticket di supporto, i dettagli di pagamento (in particolare, il tuo nome e le ultime 4 cifre del numero della carta di credito).

ProtonVPN registra inoltre un timestamp ogni volta che si utilizza il servizio, a tempo indeterminato. Secondo loro, il timestamp viene “sovrascritto ogni volta che accedi correttamente” e puoi chiedere a ProtonVPN di cancellarlo quando decidi di non continuare più con il servizio.

Quindi, se ProtonVPN è sicuro? Se stai guardando l’informativa sulla privacy, sarai propenso a dire di sì.

Tuttavia, trovo personalmente che ci sia un problema con le informazioni. Lasciatemi spiegare.

4 diversi servizi?

ProtonVPN offre diversi servizi per diversi livelli di utenti. Ecco i 4 tipi di account che puoi ottenere e i loro prezzi:

  • Gratuito: accesso ai server da 3 paesi. 1 dispositivo per ogni connessione. Basse velocità.
  • Di base: $ 4 al mese. Accesso a tutti i paesi. 2 dispositivi per connessione. Alte velocità. P2P.
  • Più: $ 8 al mese. Accesso a tutti i paesi. 5 dispositivi. Alta velocità. P2P. Accesso a server Plus, server Secure Core e server VPN over Tor. Streaming sicuro.
  • Visionario: $ 24 al mese. Accesso a server Plus, server Secure Core e server VPN over Tor. Streaming sicuro. ProtonMail Visionary incluso.

Guardando le offerte, puoi vedere che c’è una grande differenza tra i diversi tipi di account che puoi ottenere. Inoltre, ProtonVPN (come tutte le VPN) ha limiti al numero di dispositivi su cui è possibile utilizzare l’account contemporaneamente.

Secondo ProtonVPN, tuttavia, questo processo non richiede registri. Sostengono che possono vedere in tempo reale a quanti dispositivi è connesso l’utente. Ogni volta che un utente tenta di stabilire una connessione, ProtonVPN verifica quante connessioni ha e se sono oltre il limite, il servizio VPN non consente di stabilire un’altra connessione.

La prossima cosa da considerare è che diversi tipi di account hanno un diverso accesso ai servizi offerti dalla VPN.

Il piano di account è associato al nome utente creato. Non è associato a nessun tipo di registro.

ProtonVPN – È svizzero o americano?

Successivamente, vedremo da dove opera ProtonVPN.

Se sai qualcosa su ProtonMail (società madre di ProtonVPN), saprai che presumibilmente è stato realizzato da un gruppo di scienziati che lavorano sul Large Hadron Collider. Questo non sembra essere del tutto vero e l’idea che ProtonMail sia “nata la mensa del CERN” non corrisponde del tutto al fatto che è stato “consigliato dal MIT Venture Mentoring Service e sviluppato, in parte presso il MIT. ”

Ciò non significa che ProtonVPN non operi fuori dalla Svizzera, perché lo fa (e questa è una buona cosa). Tuttavia, alcuni membri del suo team si trovano a San Francisco, che si trova negli Stati Uniti (non è una cosa molto positiva).

Ancora una volta, secondo ProtonVPN, ci sono più di 100 persone che lavorano per ProtonMail / VPN. Il servizio VPN afferma di essere un’azienda multiculturale con oltre 30 nazionalità diverse in diverse località: Ginevra (sede centrale), Lituania, Macedonia, Repubblica Ceca e Stati Uniti (San Francisco).

La linea di fondo è che una parte del team ProtonVPN risiede in un paese con severe leggi sulla conservazione dei dati e vive sotto la giurisdizione degli Stati Uniti.

Questa risposta “è ProtonVPN sicuro”? Non ancora, ma inclina maggiormente la barra del “no“Lato.

ProtonVPN è sicuro – Funzionalità di sicurezza

Ora che abbiamo coperto l’aspetto Privacy della VPN, passiamo alla sicurezza.

ProtonVPN utilizza la crittografia AES 256-bit standard del settore, che è piuttosto solida. Per quanto riguarda i protocolli VPN, offre solo OpenVPN e IKEv2 / IPSec, che non è una grande quantità di protocolli ma è più che sufficiente poiché OpenVPN è dannatamente sicuro.

Offrono anche server “Tor over VPN” e “Secure Core”. Ora, in qualche modo fanno sembrare che i server Secure Core siano questo nuovissimo progresso nel mondo VPN e che nessun’altra VPN faccia lo stesso, ma non è del tutto vero. Questo significa solo che un numero selezionato di server offre Double VPN (o VPN hop, se vuoi), che è una grande funzionalità da avere ma non è assolutamente unica.

Ecco cosa dice ProtonVPN sul loro Secure Core:

“L’architettura Secure Core di ProtonVPN offre il nostro servizio VPN sicuro capacità unica di difendersi dagli attacchi di rete

Non ho aggiunto il grassetto in quella frase, è esattamente come è scritto sul sito Web di ProtonVPN. La verità è che non è davvero unico.

Questa è un’ottima funzionalità di sicurezza, ma è sicuramente qualcosa che ProtonVPN non ha ideato. Quindi no, non è unico.

Detto questo, se stai solo guardando le funzionalità di sicurezza di ProtonVPN, la tua risposta a “è ProtonVPN sicura?” verrebbe fuori come “sì”.

ProtonVPN è sicuro – Verdetto finale

Allora, qual è il verdetto finale? Ricapitoliamo ciò di cui abbiamo discusso in precedenza. Innanzitutto, ProtonVPN afferma di avere una politica di non accesso, ma ne metto in dubbio la trasparenza poiché ci sono troppe specifiche per servizio che richiedono una qualche forma di registro dei dati da gestire. Successivamente, abbiamo esaminato l’affermazione di ProtonVPN secondo cui opera esclusivamente fuori dalla Svizzera e abbiamo visto che, sebbene sia vero, mancano informazioni. Il fatto che parte dello staff sia situato negli Stati Uniti non mi fa sentire molto sicuro quando si tratta della sicurezza di questa VPN. Infine, abbiamo esaminato le funzionalità di sicurezza di ProtonVPN, che devo ammettere che sono abbastanza buone. Tuttavia, sembra che ProtonVPN tenda a esagerare la sua unicità, soprattutto perché afferma erroneamente di avere una funzionalità che nessun’altra VPN ha.

Se lo abbini ai prezzi elevati e al fatto che altre VPN alternative offrono molte più funzionalità, non vedo ProtonVPN come una solida scelta per me. ProtonVPN è sicuro? direi no, semplicemente in base al fatto che non è così trasparente con la sua base di utenti.

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector